Cerca

lamartocchia

Sono figlia del cammino, la carovana è la mia casa (Amin Maalouf)

In mezzo a tanta bruttura

In mezzo a tanta bruttura mi sono messa alla ricerca di cose belle.

Passo quindi dalle poesie di Franco Arminio alla lettura di libri scritti da donne in cui emerge tutta quella sensibilità femminile che a mio parere è quella che sanerà un giorno il mondo.

Mi sono rimessa a studiare storia dell’arte perché mi piace girare il mondo e in questo girare ho sempre paura di perdermi qualcosa.

Non voglio più stare appresso alla cattiveria, all’ignoranza. Ho deciso di combatterla ignorandola.

Quindi quando leggo post ignoranti penso alla cupola del Brunelleschi, ai quadri del Botticelli, al genio di Leonardo.

Penso a quante volte questo Paese abbia vissuto momenti bui ma a come sia sempre rinato grazie alla cultura, al sapere, alla bellezza.

Io ho bisogno di questo per andare avanti, nel marcio divento palude.

Non si può amare solo con la voglia di amare

Poesia di Mauro Leonardi

Non si può amare solo con la voglia di amare.
Con il voler amare.
Con il voler restare.
Con il crederci.
Con io lo amo.
Perché poi non basta.
Non regge.
L’amore non basta per amare.
Bisogna che ci sia la storia, per amare.
La vita, per amare.
Non bastano le parole, per amare.
Neanche quelle giuste, bastano.
Neanche le parole d’amore bastano per amare.
Dobbiamo fare una passeggiata.
Dobbiamo cenare insieme.
Leggere un giornale.
Andare a fare la spesa.
Fare una cosa insieme.
Che sia nostra.
Che siamo noi.

Io e te.
Non basta fare sesso per fare l’amore.
Anzi.
Ci vogliono i baci.
Ci vuole anche solo stare con la fronte appoggiata alla fronte.
Per amare ci vuole una storia. Da vivere. Vissuta.
Ci vuole tempo.
Non puoi non esserci mai.
Per amare ci vuole una storia. Da fare e raccontarsi.
Non puoi non aver voglia di parlare.
Non puoi parlare sempre.
Una storia da fare insieme.
Non puoi trovare tutto pronto.
Arrivare quando tutto è fatto.
Io amo solo chi fa la giornata con me.
Chi fa la vita con me.
Chi fa la spesa con me.
Chi fa una passeggiata con me.
Chi fa tempo con me.
Chi fa storia con me.
Non amo se no.
Amo solo chi sa stare tutto con me.
Chi parla con me.
Chi torna da me.
Chi chiama per non dire niente.
Chi mi bacia la testa, tra i capelli, passandomi vicino.
Chi mi porta i capelli indietro.
Io non le voglio le romanticherie.
Voglio le cose che sono nella mia giornata.
Voglio che sono con te.
Fatte con te.
Raccontate a te.
E poi ti racconto le cose solo mie.
Che faccio io.
Entro e esco dalla tua vita.
E tu dalla mia.
Come l’ago che cuce .
Come l’ago che per unire, entra e esce.

Consigli sentimentali

Consigli sentimentali

Trattate bene la vostra solitudine e la sua. Baciate la sua nuca all’improvviso.

Noi siamo bestie che possiamo farci delle gentilezze.

Ricordatevi William Blake: «Chi desidera ma non agisce, alleva pestilenza».

Diffidate della psicologia, l’inferno del chi sei tu e del chi sono io.

Arrendetevi quando vi portano rancore per i torti che vi hanno fatto.

Diffidate di chi vi fa la Tac ma poi non vuole spendere tempo per la cura: quando non hanno tempo lasciate stare, non è una storia d’amore; quando non dovete avere pretese, quando dovete essere garbati, lasciate stare, non è una storia d’amore.

Franco Arminio

 

Morte celebrale

Cammini spesso sul filo di lana.

Spesso hai la percezione della realtà ma ancora più spesso fa più comodo non sapere.

Attraversi i giorni, passando da momenti più o meno sereni a momenti tormentati.

Normalmente cerchi di correre molto perché quando corri allenti il pensiero.

Non pensi, quindi il resto non esiste.

La sospensione del pensiero e di qualsiasi sentimento ti  porta dritto alla morte celebrale.

Mi cercherai

Mi cercherai tra le tue rughe, in una risata strappata a un passante.

Mi cercherai come non hai fatto prima, mi cercherai perché avrai capito l’importanza.

Mi cercherai in un saluto, nelle persone che abbracciano molto.

Mi cercherai senza trovarmi, mi cercherai e mi troverai nella mia assenza.

Mi cercherai e mi perderai, come mi sono persa mille volte anch’io.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

Penny

Corri e salvati. Poi torna.

Franz is running

Above all, try something.

RASSEGNA FLP: materiali da testate generaliste su Freud, Lacan, la psicoanalisi

"... evitiamo di sacralizzare il testo, e lasciamoci piuttosto impregnare dall'opera, dato che quello di Freud è un pensiero in perpetuo movimento" (J.-B. Pontalis).

Polvere da sparo

Sono figlio del cammino, la carovana è la mia casa _Amin Maalouf_

WOMEN NOT AFRAID

“Siamo pervase dalla nostalgia per l’antica natura selvaggia. […] Ci hanno insegnato a vergognarci di un simile desiderio.” C. P. E.

Due

No Blog

lamartocchia

Sono figlia del cammino, la carovana è la mia casa (Amin Maalouf)

Ex UAGDC

Documentazioni "Un altro genere di comunicazione"

BatBlog

pensieri per resistere, idee per vivere. meglio.

DonneViola

Siamo Donne Viola, donne che non hanno bisogno di urlare e prevaricare per far sentire la propria voce nella società

perchénoblog

è una questione di domande

Con le mani in pasta

Diario culinario di una mamma metà cuoca, metà contadina

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: