E visto che oggi sono in vena di parlare di cose reali.

5 euro all’ora.
Sì la paga di una ragazza con cui ho parlato qualche giorno fa.
Nell’azienda dove lavora in questo momento, e non in un paese sperduto ma in piena provincia lombarda, lavora per questa cifra da 3 mesi.
Naturalmente in nero.
Da tre settimane interrottamente, senza turno di riposo.

Cose che ad ascoltarle vorresti non fossero vere.
Perché è sempre troppo facile giocare con la pelle di chi ha vent’anni e si deve accontentare di quello che c’ è.
E mi chiedo se sia diventato così difficile mandare qualche controllo in più.
Che passato il boom delle verifiche fiscali a Cortina e nei locali della Milano da bere sembra sia tornato tutto alla solita anormalità.

Annunci