Con un abbraccio meno stress e più memoria

Scienziati austriaci della Medical University di Vienna, hanno scoperto che abbracciarsi è un buon modo per rilasciare lo stress, migliorare la memoria e perfino abbassare la pressione arteriosa – oltre a rafforzare i legami tra le persone.
Merito dell’ossitocina, l’ormone che verrebbe rilasciato in generose quantità proprio a seguito di un abbraccio. Ma, attenzione, avvertono i ricercatori: l’abbraccio deve essere scambiato tra persone che si conoscono, e con cui si ha un qualche tipo di rapporto. Sì, perché abbracciare uno sconosciuto potrebbe avere effetti opposti.
Secondo il dottor Jurgen Sandkuhler, neurofisiologo del Center for Brain Research che ha coordinato lo studio, chi più si abbraccia ha anche più probabilità di divenire empatico nel tempo. Ma quello che conta è la fiducia tra le persone, e non tanto la durata dell’abbraccio.
«L’effetto positivo si verifica però solo se tra le persone c’è fiducia reciproca, se sono presenti sentimenti reciproci tra loro e se i segnali corrispondenti sono inviati – sottolinea Sandkuhler nella nota MUV – Se le persone non si conoscono, o se l’abbraccio non è desiderato da entrambe le parti, i suoi effetti si perdono».

Fonte: La Stampa 23 gennaio 2013

Annunci