20130319-213143.jpg
<

Il libro che domenica ho voluto far firmare a Don Gallo non poteva che essere Il viaggio di Vittorio.
E in poche parole, come solo le grandi anime sanno fare, è riuscito ad esprimere un' immensa umanità.

Un umanità che si sposa bene con le parole di Egidia, che in questo libro riesce a farci viaggiare con Vittorio e nello stesso tempo a farci compiere un viaggio dentro noi stessi.
Un viaggio che io spesso ripeto soprattutto quando nella schizofrenia di certe giornate mi sembra di perdermi e di dare poco peso alle cose più vere.

“Non era un eroe né un martire, solo un ragazzo che credeva nei diritti umani.
Eravamo lontani, ma più che mai vicini.
Come ora, con la sua presenza viva che ingigantisce di ora in ora, come un vento che da Gaza, dal suo amato mare Mediterraneo, soffiando impetuoso ci consegni le sue speranze e il suo amore per i senza voce, per i deboli, per gli oppressi, passando il testimone.
Restiamo umani.”

Egidia Beretta Arrigoni

Annunci