Non conosco personalmente Patrizia.
Ma sono stata vicina a persone che hanno vissuto questo dolore.
Un dolore che per una mamma non ha riposo, che non conosce tregua.
Che ti fa svegliare in piena notte, che a volte non ti permette nemmeno di respirare.
E quando la morte è stata inflitta con una tale ferocia io credo che il peso da portare dentro sia devastante.

Per questo ancora oggi mi trovo qui a chiedermi se il paese in cui vivo è un paese normale.
Leggete qui e ve lo chiederete anche voi.

20130325-220100.jpg

Annunci