È di pochi minuti la notizia che qui, a pochi km da me, un padre ha sgozzato la figlia di sei anni e il figlio di due.
Il Mattino lo chiama già raptus.
A me il termine che viene in mente è Bestialità (con tutto il rispetto per le bestie che spesso sono più umane di noi umani).
Un padre che uccide i figli è l’involuzione di una società, il fallimento di un intero sistema, il campanello d’allarme che il meccanismo si è rotto e che l’umanità non esiste più.
Non qui, non in questo momento.

Qui, ora, c’è buio totale.

Annunci