Stasera, dopo una giornata a quaranta gradi, ho deciso di farmi del male ulteriormente accendendo la TV su In onda.

Quanta ignoranza nel Ruspante Salvini, quanta cattiveria in ogni sua frase, in ogni suo gesto.

Era talmente potente l’odio che trasudava dalla TV che a un certo punto mi sono imposta di spegnere. Perché la negatività fa male, ci fa ammalare.

Subito dopo questo pensiero mi sono imbattuta in questo tweet di Patrizia  

 E ho iniziato a piangere, a piangere, a piangere come mi capita ogni volta che leggo i pensieri di Lino, i suoi ricordi.

Come ogni volta mi capita di imbattermi nelle parole di Patrizia, nella sua travolgente dignità.

E ho pensato che di belle persone ce ne sono al mondo. E che queste persone meritano molto di più la mia attenzione.

Una Patrizia, un Lino ogni giorno mi insegnano ad essere umana. Ed è questo ciò di cui ho bisogno.

Annunci